Politica

Basilicata in zona rossa: consentite fino al 5 marzo le attività di estetista

In relazione alle numerose richieste che sono pervenute alla Regione Basilicata, si precisa che, fino al 5 marzo 2021, le attività di estetista possono considerarsi a tutti gli effetti “servizi alla persona” di cui all’Allegato 24 del DPCM 14 gennaio 2021. Infatti il TAR del Lazio, con sentenza n. 1862, del 16 febbraio scorso, ha annullato il DPCM del 14 gennaio 2021 nella parte in cui esclude gli “estetisti” dai “servizi alla persona” erogabili in “zona rossa” e quindi, ad oggi, tali attività sono consentite sul territorio regionale soggetto alle restrizioni di cui all’art. 3 dello stesso DPCM.

ALCUNE REGOLE DA SEGUIRE:

• Consentiti in area rossa esclusivamente i seguenti spostamenti:

– per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità (anche verso un’altra Regione o Provincia autonoma);
– è sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione;
– tra le 5.00 e le 22.00, una volta al giorno, verso una sola abitazione privata abitata situata nello stesso Comune, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro. A chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, tale spostamento è consentito anche entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione o Provincia autonoma), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia.
• SPORT – Attività motoria consentita nei pressi della propria abitazione. All’aperto sì ma solo in forma individuale.
• CHIUSI – Negozi – Bar E ristoranti – Cinema, teatri palestre e piscine.
• RISTORAZIONE E BAR – In quest’area è sempre vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, gelaterie etc.) e nelle loro adiacenze.
Dalle 5.00 alle 22.00 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande, come segue:
– dalle 5.00 alle 18.00, senza restrizioni;
– dalle 18.00 alle 22.00, è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina (e altri esercizi simili – codice ATECO 56.3) o commercio al dettaglio di bevande (codice ATECO 47.25).
La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario.
• APERTI – Supermercati – Beni alimentari e Prima Necessità – Farmacie e Parafarmacie – Edicole – Tabaccherie – Lavanderie – Parrucchiere – Barbieri – Estetista.
• SCUOLE – Chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado per via degli effetti della zona rossa (scuole secondaria di secondo grado, seconda e terza media) e per l’ultima Ordinanza regionale (prima media e scuola primaria). DAD obbligatoria.
Per tutte le altre informazioni andare al seguente link: http://www.governo.it/…/domande-frequenti…/15638…

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com