Emergenza CoronavirusPrimo Piano

Basilicata in Zona Rossa, 28 Sindaci chiedono incontro urgente a Bardi e Speranza

Da questa mattina sono in vigore le nuove restrizioni per il contenimento dell’Epidemia da Covid-19, all’interno di tutto il territorio regionale.

La Basilicata è ufficialmente “Zona Rossa”.

Nonostante questo, cresce il fronte dei Sindaci che chiede di rivedere il Dpcm localizzando le chiusure e riconsiderando i parametri di misurazione dell’Rt (tenendo conto delle profonde differenze territoriali).

Nel corso della giornata di ieri, Domenica 28 Febbraio, tanto aveva fatto discutere la “missiva” che 22 Sindaci lucani avevano inviato al Governatore Vito Bardi e al Ministro della Salute Roberto Speranza.

Bardi risponde alla missiva dei sindaci su zona rossa

Nel frattempo, i sindaci “ribelli” sono diventati 28 e questa mattina chiedono ufficialmente, attraverso una nuova missiva, al ministro Speranza e al presidente Bardi un incontro in videoconferenza (che dovrebbe tenersi domani) “Al fine di avere un confronto e addivenire ad una soluzione.”

Aumenta,dunque, la pressione nei confronti della politica regionale e del governo per allentare le restrizioni in diverse aree della Basilicata.

Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime ore.

Qui di seguito il testo attraverso il quale i sindaci richiedono convocazione ufficiale.

Facendo riferimento alla nota congiunta del 27-02-2021 mediante la quale si esprimono taluni rilievi riguardo l’ordinanza ministeriale G.U. serie generale n.50 del 28-02-2021 e l’ordinanza regionale n.05 del 27-02-2021;

Considerata l’urgenza dell’argomento in essere;

Considerato altresì che dato il cospicuo numero di sindaci, potrebbero crearsi situazioni di assembramento e quindi non in linea con le normative anti-Covid attualmente vigenti;

per quanto espresso in premessa,

con la presente, i sindaci dei Comuni di Anzi, Armento, Balvano, Barile, Bella, Brindisi Montagna, Calciano, Calvello, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Cirigliano, Craco, Grassano, Irsina, Marsicovetere, Maschito, Matera, Missanello, Moliterno, Montemurro, Pomarico, Rionero in Vulture, San Chirico Nuovo, San Severino Lucano, Sasso di Castalda, Spinoso, Tursi, Vietri di Potenza

chiedono giusta convocazione, a mezzo videoconferenza, per il giorno 02 marzo c.m., al fine di avere un confronto e addivenire ad una soluzione.

 

Ne abbiamo parlato con il Sindaco di Armento al link:

https://www.facebook.com/Gazzettadellavaldagri/videos/3810566829028726

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com