Società e Cultura

AVIS Marsicovetere: Doniamo in allegria e diffondiamo cultura della salute e della solidarietà



Promuovere e sviluppare iniziative condivise per accrescere la cultura del volontariato e, più in concreto, della donazione del sangue e dei suoi componenti come atto di partecipazione alla vita sociale, sono alcuni degli obiettivi per i quali noi di AVIS crediamo fermamente. Nei giorni scorsi, AVIS Nazionale e ANCI (l’Associazione nazionale comuni italiani) hanno sottoscritto un importante protocollo d’intesa atto a rafforzare il legame tra l’associazione e i territori in cui è presente.

E’ un passo molto importante ove, entrambe le associazioni, si impegnano da un lato ad avviare ogni forma di collaborazione per intraprendere azioni di informazione che coinvolgano la popolazione, per la diffusione della cultura della salute e della solidarietà attraverso la donazione di sangue e di emocomponenti; dall’altro a realizzare esperienze di ricerca e di studio, progetti e stage presso le sedi AVIS in collaborazione con i Comuni.

Questo servirà ad “incoraggiare una pratica che vale come sostegno al sistema sanitario e come partecipazione alla vita delle nostre comunità” (Antonio Decaro, sindaco di Bari e Presidente ANCI), mentre per il nostro presidente nazionale, Gianpietro Briola, sarà “Un’occasione importante per rafforzare il legame tra l’associazione e i territori in cui è presente”.

Legame che per noi di Avis Marsicovetere è molto importante e tessere rapporti solidali è il motivo fondamentale della nostra costituzione e della nostra nascita negli anni ’90.

Da questo accordo emerge anche di incentivare la cultura della donazione con iniziative volte all’adesione degli Amministratori locali, nonché dei dipendenti dei Comuni e delle Aziende Sanitarie e dei giovani maggiorenni per invitarli a diventare donatori.

Da sempre, siamo convinti che la donazione del sangue sia una pratica da diffondere e agevolare per due motivi: perché è un importante sostegno al servizio sanitario pubblico nelle sue esigenze quotidiane e perché rappresenta una forma importante di partecipazione dei cittadini alla vita della propria comunità.

Non ci sono solo i pazienti a beneficiare del gesto etico e solidale dei donatori. C’è anche un altro importante aspetto relativo a questo: la ricerca. Se nel corso degli anni la ricerca ha potuto compiere costanti e significativi passi in avanti nella cura di terapie croniche o di tumori del sangue, gran parte del merito è anche loro. Soprattutto in un periodo come quello che stiamo attraversando.

Dopo la pandemia, con tutte le restrizioni che hanno comportato la riorganizzazione delle strutture sanitarie, e le fake news che da settimane si rincorrono creando panico e confusione senza senso, migliaia di donne, uomini e giovani continuano ad assicurare scorte di emocomponenti ai nostri ospedali.

Il nostro monito perciò è quello di pensare alla donazione di sangue come un momento di festa, di allegria in questa ultima domenica di carnevale per aiutare il prossimo e portare loro un sorriso. L’invito allora è quello  di recarvi all’unità di raccolta sangue di Avis Marsicovetere, presso il Kiris Hotel Domenica 27 febbraio, dalle 8.00. E’ possibile, poi, anche seguirci sui social. Collegatevi alla nostra pagina Facebook e seguiteci su Instagram. Buona donazione a tutti.

                                                                                                                                                                 La Presidente 

   Marta Binetti

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com