Notizie dal TerritorioPrimo Piano

Autorizzato il rifornimento ai cittadini di Sarconi presso l’Area di Servizio di Moliterno


Si risolve nei migliori dei modi con un’ordinanza del Comune di Moliterno la questione Stazione di servizio in località Pantanelle di Moliterno. Discussione nata in seguito all’Ordinanza del Presidente Bardi di istituire la zona rossa sul territorio comunale per via dei contagi da Coronavirus, e che per tale motivo i cittadini della vicina Sarconi erano impossibilitati ad utilizzarla e quindi costretti a rifornirsi a Villa d’Agri o sulla SS598 nei pressi di Grumento Nova, visto anche la chiusura dal primo dell’anno dell’unico distributore di carburante presente in paese.

Da oggi, quindi i sarconesi potranno provvisoriamente, fino al 3 aprile 2020, usufruire della stazione di servizio ma solo dalle ore 20,30 alle ore 8,00 del mattino successivo e comunque rispettando sempre la distanza minima di mt. 1,00 da ogni altra persona e l’uso dei dispositivi di sicurezza individuati nei DPCM del 8,9,11 e 22 Marzo 2020. Sarà consentito invece il rifornimento senza limitazioni di orario agli automezzi necessari per assicurare l’espletamento dei servizi pubblici essenziali del comune di Sarconi, compreso quelli ad uso della protezione civile.


Per sbloccare questa impasse, il primo cittadino di Sarconi Cesare Marte, nei giorni scorsi ha interloquito più volte con la Prefettura di Potenza e la Regione Basilicata al fine di trovare una soluzione, che non era stata trovata nel corso di una Conferenza di servizio nella quale il Comune di Sarconi non era stato invitato. Il sindaco lamentava quindi  il fatto che se fosse stato coinvolto, molto probabilmente, si sarebbe trovata prima una soluzione al problema. L’idea del primo cittadino dal primo momento era proprio quella di utilizzare l’area di servizio durante l’ora di chiusura del supermercato adiacente.

Sicuramente l’approvvigionamento di carburante non è il problema principale, ma risultava comunque essere un ulteriore problema per la comunità sarconese, che si aggiunge già alla drammaticità del momento, e che per un paese che non è in isolamento e che comunque deve continuare a garantire i servizi essenziali ai cittadini, nonché garantire anche ai residenti la possibilità di continuare a lavorare, era comunque necessario risolverlo.

Soddisfatto, ovviamente, il sindaco Cesare Marte che si è prodigato fino all’inverosimile per risolvere il problema.
“Non potevo non tener presente le esigenze dei miei cittadini. Tra l’altro, il distributore di località Pantanelle è quasi confinante con il mio comune. Mi è parso quasi illogico – afferma – non consentirne l’utilizzo, pur nel rispetto delle decisioni adottate per far fronte all’emergenza sanitaria in atto.
L’importante comunque – conclude – che il problema ora si sia risolto. Devo ringraziare il Prefetto e il Sindaco di Moliterno che hanno compreso le nostre esigenze e fatte proprie le nostre richieste”.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close