Politica

Autonomia differenziata, Bardi: impegno per garantire benefici ai lucani


Il testo approvato alla Camera sull’autonomia differenziata, certamente migliorato rispetto a quello presentato mesi fa dal Ministro Calderoli, è un fatto positivo che abbiamo già rimarcato in altre occasioni. Il dato certo è che non si potranno ratificare intese tra Stato e Regioni senza prima aver quantificato e finanziato i livelli essenziali delle prestazioni. Continuiamo a sostenere che il disegno di legge sull’autonomia differenziata non possa non avere come fattore di riequilibrio dei territori un intervento sulla riduzione dei divari infrastrutturali. Elemento che mette le regioni meridionali nelle condizioni di poter sviluppare quei processi di autonomia fondamentali per imprimere una svolta nelle politiche di sviluppo. Condividiamo inoltre le perplessità già espresse da alcuni esponenti di FI, come il governatore della Regione Calabria, Occhiuto, in ordine all’accelerazione che si è voluto imprimere al processo legislativo, quando si sarebbe potuto migliorare ulteriormente il provvedimento. Il nostro impegno sarà tutto volto a conseguire i maggiori benefici per il popolo lucano.

È quanto ha dichiarato il Presidente della Giunta regionale, Vito Bardi.

 

Autonomia differenziata delle Regioni è legge: da Lep a tempi di attuazione, cosa prevede

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com