Assistenza sanitaria, ricchezza educativa ed efficienza della Regione debbono coesistere per sconfiggere la pandemia?

Questi tre pilastri essenziali che ci accompagnano nello scorrere della vita,mostrano che la assistenza sanitaria negli ospedali, non così sul territorio, ed il contenimento della  relativa mortalità che si sta  manifestando durante questa pandemia è in relazione ai tre fattori che possono coesistere e forse anche sostenersi.

Questo è avvenuto in alcune regioni del nord Italia,che hanno reagito con compostezza e professionalità al disastro che li ha colpiti con maggiore violenza. Tutto questo si è reso manifesto nelle regioni dove i contagi sono stati più numerosi, per cui la mortalità elevata che si è manifestata  si è potuta contenere per l’efficiente sistema sanitario esistente,per il comportamento delle persone con ricchezza educativa ed infine  per la possibilità di organizzare, in  spazi esistenti idonei, la loro riconversione a strutture per far fronte alle emergenze  acute che insorgono. Tutto questo è avvenuto in  Lombardia, la regione con più contagi, che grazie all’impegno anche di organizzazioni volontarie hanno dato risposte efficienti alle richieste urgenti manifeste ed improcastinabili. E’ potuto avvenire, tutto questo, per il fatto che le regioni colpite hanno un’ assistenza sanitaria efficiente, che al bisogno sa rispondere,meglio delle altre, alle emergenze che potessero insorgere.

Ci auguriamo che con i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) che sarebbero dovute andare in atto nel 2020, le regioni che presentano delle mancanze possano essere messe in condizione di reagire allo stesso modo di come hanno reagito e stanno reagendo regioni efficienti per quanto riguarda l’assistenza sanitaria anche in caso di grave necessità. Soprattutto i cittadini- pazienti sono e saranno i protagonisti nella gestione della loro salute in questa grave pandemia. Si parla di patient engagement-coinvolgimento del paziente, che  diventa così parte in causa del sistema sanitario  e fa comprendere come ogni nostra azione ha impatto, oltre che  sulla nostra salute, anche su quella collettiva e sulla efficienza delle misure messe in atto. Chi fornisce le “gambe “ai virus sono le persone con il loro comportamento alcune volte sconsiderato. Non è un caso ciò che sta colpendo l’intera umanità;altre pandemie potremo aspettarci con il passar degli anni , tutte legate a microbi o virus, che con il tempo mutano in senso patologico e passano dagli animali all’uomo producendo in esso patologie molto gravi e spesso  mortali.

 Antonio Molfese  torremolfese.altervista.org

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE