Notizie dal Territorio

Anche i Geologi di Basilicata sono pronti per la Fatturazione Elettronica

L’Assemblea regionale dell’Ordine dei Geologi di Basilicata,  appuntamento annuale voluto dall’Ordine e dagli iscritti , è stata l’occasione per un momento di incontro e di confronto nel corso del quale è stata fatta un’analisi e una valutazione dell’attività complessiva svolta nel 2018.

Il consueto appuntamento annuale dell’Assemblea degli iscritti continua a svolgersi con la formula ormai collaudata e consolidata dell’incontro istituzionale associato al momento formativo, dando così la possibilità a tutti i colleghi geologi di trovare un momento di discussione e di aggiornamento professionale continuo sui temi fondamentali della libera professione.

Il Presidente Gerardo Colangelo, insieme al Consiglio dell’OGB e ai rappresentanti dell’Ente di Previdenza EPAP Gilberto Tambone e del Consiglio Nazionale dei Geologi Raffaele Nardone, hanno fatto il punto sulle criticità e sui punti di forza della professione, sulle prospettive future e sulle politiche messe in campo sia a livello nazionale che regionale. Si è discusso degli adempimenti obbligatori in vigore dal prossimo anno quale quello del PagoPA, delle iniziative e dei rapporti con la rete delle professioni tecniche mettendo in risalto altresì il lavoro delle varie commissioni sulle quali si articola la struttura ordinistica regionale.

Tante le tematiche discusse riguardanti la professione del geologo nell’ambito dell’Assemblea dedicata quest’anno alle “Politiche professionali e codice deontologico del geologo libero professionista” con particolare riferimento alla “Fatturazione elettronica nelle operazioni tra privati: i servizi resi dall’Agenzia delle Entrate” discussa e approfondita insieme all’Agenzia delle Entrate di Potenza.

Dal 1 gennaio 2019 la Fatturazione Elettronica sarà obbligatoria nei pagamenti tra privati e verso la P.A. L’OGB per questo evento ha voluto dare la possibilità ai propri iscritti di trovarsi pronti a questo cambiamento che rappresenta un passo importante verso l’evoluzione del sistema fiscale e imprenditoriale italiano. Dal 1 gennaio 2019 le cessioni dei beni e le prestazioni di servizi sono emesse esclusivamente fatture elettroniche, si tratta di un flusso di dati strumentali in formato digitale con gli stessi contenuti informativi di una fattura cartacea ma scritto in formato xml.  Per molti anni la fattura è stata compilata in vari modi; carta e penna, macchina da scrivere, fogli elettronici, software avanzati ecc. e trasmessa via posta, raccomandata ecc con l’obbligo di conservazione in formato cartaceo per 10 anni. Oggi la fatturazione costituisce un percorso unico standardizzato grazie al sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate. Tale innovazione rientra nell’ambito delle attività messe in campo per la lotta all’evasione. Proprio su questo l’OGB ha accolto con soddisfazione la L.R. n.41 del 30 novembre 2018 sulle “Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletata per conto dei committenti privati di contrasto all’evasione fiscale”. È un messaggio importante – per i geologi lucani – che la politica ha voluto trasmettere a chi vive di libera professione e a chi purtroppo, sempre più spesso, non riesce a raccogliere tutti i frutti del proprio lavoro. Il professionista va pagato e a questo pagamento deve seguire la fatturazione della propria prestazione al fine di rendere questo nostro paese esempio di trasparenza e competenza professionale agli occhi del mondo intero.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS