Amministrative 2019Primo Piano

Amministrative a Marsicovetere, il candidato sindaco Zipparri ha presentato il suo programma


«La mia lista è un espressione del civismo più puro, ci sono componenti pronti e preparati a raccogliere questa nuova sfida ed amministrare il territorio mettendo al centro della politica la persona e più ascolto». Marco Zipparri, 42 anni, sposato con due figli, assessore uscente della giunta Cantiani, candidato sindaco della lista “AttivaMente per Marsicovetere” ha aperto ufficialmente la campagna elettorale e ha presentato la sua squadra.

All’auditorium del centro sociale di Villa d’Agri, è andata in scena una convention all’americana, sul palco i 12 candidati (5 donne e 7 uomini) e nel pubblico esponenti e rappresentanti di istituzionali locali che gli hanno dato soste-gno, dal primo cittadino di Viggiano, Amedeo Cicala, al sindaco di Nemoli, Domenico Carlomagno e altre rappresentanze istituzionali. “#AttivaMente” è lo slogan scelto, per “una nuova complicità civica partecipata”. Dieci anni in “veste” di amministratore delle precedenti legislature che l’hanno indotto a continuare e a lanciare una nuova sfida perché ha affermato «sono gli occhi della gente, quegli sguardi che incroci la mattina al caffè, ancora tristi, che ti inducono ad andare avanti e ti caricano ogni giorno a proseguire sempre di più». Per Zipparri «sono stati dieci anni – ha affermato – di crescita amministrativa. Sono stato accanto a un sindaco fattivo, ha realizzato diverse opere, ha cambiato il volto della nostra comunità. Credo però che oggi c’è bisogno di stare più vicino alla gente e c’è bisogno di più ascolto».



Da parte del candidato sindaco di “AttivaMente” «Marsicovetere necessita, con il contributo partecipato di tutti, di una nuova fase progettuale il cui senso di comunità, delle tante persone che hanno deciso di investire per il loro futuro nel nostro comune, trovi accoglienza e risposte concrete». Tra i punti prioritari del suo programma, “Ambiente con maggiore tutela e salvaguardia” e “Sanità”. «Villa d’Agri ha perso – accusa Zipparri – già tanto e troppo. Fino a qualche anno fa eravamo un polo di attrazione sanitaria, non possiamo andare avanti così. Anche andando contro le leggi nazionali, quindi adottando delle deroghe, dobbiamo potenziare i servizi sanitari dell’ospedale, se non fosse altro che abbiamo una comunità in crescita e la presenza di uno dei maggiori impianti petroliferi ad alto rischio di incidente rilevante». Sull’avversario, aggiunge «non lo reputo un avversario e la lista è composta da persone perbene, esattamente come noi e invito sin da ora l’altro capo lista ad un confronto diretto e chiaro. E molto democraticamente gli faccio anche un in bocca al lupo». Perché i cittadini dovrebbero votare “AttiVamente”? «Perché in questi dieci anni Marsicovetere, ha capito che svolge un ruolo importante non solo di natura economica e tutti loro dovranno attivarsi perché c’è bisogno di una partecipazione attiva. Da soli, le amministrazioni non vanno lontano. Insieme si vince, da soli non si va lontani».

Un aggettivo per descrivere la sua squadra? «La mia squadra è – ha chiosato – brillantemente attiva”. Insieme a Zipparri, a contendersi lo scranno più alto, sarà la lista civica “Per Marsicovetere” guidata dal candidato, nonché vice sindaco uscente, Giannangelo Briglia.

Angela Pepe _ Il Quotidiano del Sud

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp