Amministrative 2019Primo Piano

Amministrative 2019 a Montemurro. Senatro Di Leo punta alla riconferma


Nel piccolo paese del poeta ingegnere Leonardo Sinisgalli, non dovrebbero esserci problemi per il sindaco uscente, Senatro Di Leo, a riconquistare nuovamente lo scranno più alto del municipio. Infatti, poiché rischiava di correre da solo e combattere, quindi, contro il quorum richiesto dalla legge in caso di candidato unico, rischiando di non farcela, in extremis è stata presentata una lista civetta, “Il Sole”, guidata dal parente, Giuseppe Parisi. Un mandato bis, per Di Leo, «ritenuto opportuno» nell’unire «le forze presenti nel mio paese, coinvolgendo quelle persone che hanno voglia di dare un contributo alla propria comunità al di là del loro orientamento politico, dopo che questo paese è stato guidato per 10 anni da un’amministrazione eletta sotto il simbolo del Partito Democratico». Quindi, la «necessità di allargare il coinvolgimento a forze nuove». «I nostri piccoli paesi – ha detto – hanno bisogno di unità e non di inutili frammentazioni e di personalismi».



All’interno di “Impegno per Montemurro”, «una squadra coraggiosa», metà dei consiglieri dell’amministrazione uscente, in continuum nell’esperienza amministrativa, facendo tesoro del know-how acquisito, come il vicesindaco Nadia Lobosco e i consiglieri Clemente Malta, Michele Macchia e Antonio Latorraca. Inoltre, volti nuovi nel «dare un valido contributo, e mi riferisco – aggiunge – in particolare a Maria Carmelo Castello, Vito Cirigliano e Giuseppe Rotundo». Tra le motivazione che l’hanno spinto a ricandidarsi, completare iniziative «avviate in questi cinque anni di Amministrazione». Da parte di Di Leo, “lungo il cammino si sono frapposti – ha evidenziato – tanti imprevisti ed ostacoli, che abbiamo però affrontato e risolto egregia- mente. Basta pensare ai due fenomeni di dissesto idro- geologico, rispettivamente nel 2015 e nel 2017, che hanno isolato il paese per alcuni mesi, oltre che alle questioni ambientali legate al pozzo di re-iniezione Costa Molina 2, per citarne alcuni.

Questioni delicate e complesse che hanno assorbito tante energie e sottratto tempo al lavoro degli uffici». Tra le cose non realizzate precedentemente, «una casa di riposo per anziani». Nei prossimi 5 anni andranno individuate risorse finanziarie alternative per la realizzazione della casa di riposo per anziani, che rap- presenta un’opera tanto attesa dalla nostra comunità». Priorità del suo programma elettorale, la tutela dell’ambiente, le politiche sociali ed il turismo. Dall’altra parte, in competizione, Giuseppe Parisi. Nella sua lista persone che hanno già esperienza amministrativa e altri che si affacciano per la prima volta in politica.

FONTE: ANGELA PEPE – Il Quotidiano del Sud

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp