Primo PianoSpeciale Elezioni Regionali 2019

Alla fine, la “spunta” il Generale

Annuncio ufficiale di Berlusconi: Bardi candidato del Centrodestra in Basilicata

Alla fine, la “spunta” il generale. Dopo una serie incredibile di giravolte e riunioni in cui si minacciava di “far saltare il tavolo”, il centrodestra ha scelto il suo candidato governatore per le elezioni del 24 Marzo prossimo.

Sarà il generale in pensione della Guardia di Finanza Vito Bardi.

Silvio Berlusconi in persona lo ha annunciato questa mattina, nel corso della trasmissione “Fatti e Misfatti”, condotta da Paolo Liguori su TgCom24 (Mediaset.)

Dieci giorni in cui i partiti di centrodestra, dopo il “boom” della Lega in Abruzzo, si sono divertiti a confondere le acque ed hanno evidentemente giocato a destabilizzare mezzi di informazione e, soprattutto, gli avversari.

Eppure, non erano soltanto mere ricostruzioni giornalistiche: c’è stato un momento in cui Salvini aveva davvero stoppato la candidatura dell’uomo proposto da Giuseppe Moles, coordinatore regionale di Forza Italia.

Pericolo scampato dunque, anche per Fratelli d’Italia e per gli ambienti vicini alla destra lucana che avevano lavorato da mesi alla candidatura dell’uomo delle Fiamme Gialle.

Si ferma dunque all’ultima curva la corsa degli altri pretendenti alla “Nomination”.

Insistenti, nelle scorse ore, i “boatos” che vedevano in prima fila per la “nomination” il sindaco di Viggiano Amedeo Cicala, il senatore Leghista Pasquale Pepe e l’ex direttore dell’Ospedale San Carlo di Potenza Michele Cannizzaro.

Il centrodestra si ricompatta attorno a Vito Bardi, inizia una delle campagne elettorali più incerte della storia di questa regione.

Chi è Vito Bardi

 Vito Bardi è nato a Potenza, il 18 Settembre 1951.

 Ha due figli ed è sposato con la signora Gisella Pischedda.

 Nel 1967, si è iscritto alla scuola militare “Nunziatella” di Napoli che ha frequentato con eccellenti risultati. Ha frequentato, inoltre, l’Accademia del Corpo dal 1970 al 1974. È abilitato all’esercizio della professione “forense” ed è Revisore Ufficiale dei Conti.

Ha conseguito le lauree in:

 –           Economia e Commercio

–           Giurisprudenza;

–           Scienze Internazionali e Diplomatiche;

–           Scienze della Sicurezza Economica Finanziaria.

oltre al Master di II livello, in Diritto Tributario dell’Impresa, presso l’Università Commerciale “L. Bocconi” di Milano.

E’ titolato Scuola di Polizia Tributaria avendo frequentato nel biennio 1988-1990 il Corso Superiore di Polizia Tributaria.

 La Carriera

 Il Generale Bardi  è nominato Sottotenente il 1° ottobre 1972.

 Promosso Tenente il 1° ottobre 1974, è stato al comando di:

 –           Sezione Operativa di Ponte Chiasso;

–           1^ Sezione Operativa della 2^ Compagnia di Roma;

–           Sezione Mobile della Legione di Torino,

Ha prestato servizio, inoltre, presso la Sezione di Psicologia del Comando Scuole. Da Capitano, con nomina il 31 dicembre 1979, ha retto la 1^ Compagnia di Livorno ed ha svolto servizio in seno all’Ufficio Legislazione ed al III Reparto del Comando Generale.

Nel grado di Maggiore, conseguito il 1° gennaio 1986, ha frequentato il Corso Superiore di Polizia Tributaria. Promosso Tenente Colonnello il 31 dicembre 1989, ha retto il IV Gruppo di Sezioni, l’Ufficio Operazioni e la Sezione “I” del Nucleo Regionale di Polizia Tributaria di Bari e, successivamente, gli Uffici Organizzazione ed Ordinamento del Comando Generale.

Ricevuta la nomina a Colonnello, il 31 dicembre 1995, ha comandato la Legione di Firenze ed è stato posto a Capo del I Reparto del Comando Generale, incarico nel quale il 1° gennaio 2001 è stato promosso Generale di Brigata.

Generale di Divisione il 1° gennaio 2005, è stato destinato quale Comandante Regionale Campania.

Da Generale di Corpo d’Armata ha ricoperto gli incarichi di Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale e di Ispettore per gli Istituti di Istruzione.

Ha ricoperto numerosissimi incarichi di insegnamento presso l’Accademia, la Scuola Superiore di Polizia Tributaria e gli altri Istituti di Istruzione del Corpo, nonché presso l’Istituto Superiore Stato Maggiore Interforze e l’Istituto Superiore di Polizia.

E’ coautore di pubblicazione scientifiche in materie di interesse istituzionale del Corpo ed è stato fatto destinatario di oltre 60 ricompense di ordine morale per eccezionali risultati di servizio conseguiti in attività operativa e nello svolgimento di funzioni strategiche di Stato Maggiore.

Diventa Generale della Guardia di Finanza il 6 Febbraio del 2009.

Diventa Comandante in Seconda dal 5 Settembre 2013.

Nel corso della sua lunga carriera militare, il generale è stato insignito delle seguenti onoreficenze:

–           Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana;

–           Croce di Commendatore con Spade al Merito Melitense del Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta;

–           Commendatore al Merito del Sacro Ordine Costantiniano di San Giorgio;

–           Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme;

–           Medaglia Mauriziana al Merito di dieci lustri di carriera militare;

–           Croce d’Oro con stelletta per oltre 40 anni di servizio;

–           Medaglia Militare d’Oro al Merito di Lungo Comando;

–           Medaglia d’Argento al Merito della Croce Rossa Italiana

 

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS