Politica

Al via il Programma GOL (Garanzia di occupabilità dei lavoratori) per circa 6.600 persone

Una risposta personalizzata e flessibile alle esigenze delle persone svantaggiate, per determinare un grado di maggiore occupabilità e una crescita delle loro competenze attraverso specifici percorsi formativi e di avviamento al lavoro: è questo, in estrema sintesi, l’obiettivo del Programma GOL (Garanzia di occupabilità dei lavoratori), che in Basilicata entra nella fase attuativa. A partire dalle ore 11,00 del 27 aprile 2023 sarà consentito ai beneficiari di prestazioni di sostegno al reddito, ai disoccupati e alle donne in situazioni di fragilità che sono stati presi in carico dai i Centri per l’Impiego e hanno effettuato la profilazione nell’ambito di questo Programma, di iniziare le attività del proprio percorso.

“La Basilicata fa un altro passo avanti nel Programma GOL, che è uno dei progetti più importanti per consentire l’inserimento o il reinserimento occupazionale per tutta quella platea di persone che si trovano in uno stato di in difficoltà”, ha spiegato l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alessandro Galella, in un incontro con i giornalisti. “A partire dalla settimana prossima – ha aggiunto – le circa 6.600 persone che sono già state profilate all’interno dei Centri per l’impiego potranno scegliere, sulla base di detta profilazione, un percorso formativo e l’ente che lo erogherà. La Regione Basilicata coprirà le spese fino a circa 9 milioni di euro, iniziando dai percorsi di aggiornamento e riqualificazione e dai servizi di orientamento specialistico e accompagnamento al lavoro. È, inoltre, in fase di elaborazione un bando per migliorare l’occupabilità delle persone più fragili e vulnerabili”.

Gli uffici regionali competenti hanno già provveduto ad emanare gli avvisi pubblici per individuare i soggetti attuatori delle diverse attività previste per l’orientamento e l’accompagnamento al lavoro nonché i percorsi formativi brevi di 100 ore o di riqualificazione di max 600 ore che si renderanno necessari in base alle diverse situazioni dei partecipanti. È stata inoltre implementata la piattaforma informatica “Cliclavoro Basilicata “, attraverso la quale saranno gestiti i percorsi personalizzati dei beneficiari. Il tutto con un finanziamento già assegnato alla Regione Basilicata per l’anno 2022, pari a 9,68 milioni di euro, che rappresenta il 20% della somma totale prevista di 48,4 milioni da utilizzare entro il 2025 nell’ambito della missione 5 del PNRR.

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com