Eventi in Basilicata

A Villa d’Agri il convegno “Applicazione di innovazioni di processo e prodotto per lo sviluppo della filiera latte in Basilicata”


Formaggi, anche per vegetariani, a caglio di carciofo del Metapontino, trasformazioni casearie a base di latte d’asina, formaggi funzionali con fibre alimentari solubili, e formaggi caprini e nuove prospettive di mercato: sono queste le 4 “Applicazioni di innovazioni di processo e prodotto per lo sviluppo della filiera latte in Basilicata, di cui si parlerà in un convegno in presenza il 20 dicembre 2021, con inizio alle 9:00, nell’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Agrario “Rocco Scotellaro” di Villa D’Agri (Marsicovetere, PZ).

Una sede strategica, quella dell’Istituto Tecnico Agrario, dotato di un laboratorio di caseificazione, per questo incontro promosso dal CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria – Zootecnia e Acquacoltura di Bella-Muro (PZ), capofila del progetto del GO – Gruppo Operativo – “INNOPROLATTE”, del quale l’ALSIA, l’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura, è partner. “Come per altri progetti GO – ha commentato Aniello Crescenzi, direttore dell’ALSIA, l’Agenzia utilizza la propria rete di conoscenze sviluppata sul territorio e le proprie professionalità per curare gli aspetti fondamentali del trasferimento delle innovazioni prodotte. La stretta connessione tra ricerca e territorio viene in tal modo garantita, per assicurare la maggior diffusione possibile dei risultati e la loro concreta applicazione a vantaggio delle imprese agricole”.

Il progetto INNOPROLATTE è finanziato dalla Misura 16.1 del PSR 2014-2020 della Regione Basilicata, e i partner sono in tutto 16, fra cui Enti di Ricerca, Enti di Servizi all’allevatore, aziende agro-zootecniche, l’unica OP Latte lucana, caseifici, M&P impresa e formazione.

Il programma dell’incontro di Villa D’Agri, nel quale saranno presentati i risultati intermedi del progetto, prevede i saluti del dirigente scolastico Marinella Giordano e del direttore dell’ALSIA, Aniello Crescenzi. A seguire, il responsabile del progetto Salvatore Claps (CREA Zootecnia e Acquacoltura, Bella- PZ) presenterà la genesi e le linee innovative del progetto INNOPROLATTE, per poi lasciare spazio ai risultati intermedi illustrati secondo le quattro linee di innovazione lattiero-casearia da altrettanti relatori. Si parlerà quindi di formaggi: 1) a caglio di carciofo (Lucia Sepe); 2) addizionati con latte d’asina (Carlo Cosentino); 3) con fibre alimentari solubili (Simona Todisco); 4) i caprini e nuove prospettive di mercato (Giovanni Samela).

Punto centrale del convegno sarà la caseificazione dimostrativa con caglio di carciofo del Metapontino, che si svolgerà presso il laboratorio dell’ITAS. Le sapienti mani del casaro potranno così mostrare l’applicazione di un’innovazione casearia pronta, un formaggio per un mercato – in crescita – di consumatori che cercano prodotti alternativi all’uso del caglio animale anche al di fuori del contesto regionale, e offrire spunti per discussione finale.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com