PoliticaPrimo Piano

A Marsivovetere la decisione di Briglia e Faustini, consiglieri di opposizione

Gesto clamoroso al primo insediamento del consiglio comunale di Marsicovetere. Non siederanno tra i banchi dell’opposizione, i consiglieri, nonché ex vice sindaco della precedente legislatura, Giannangelo Briglia ed ex assessore, Isabella Faustini, che hanno presentato formalmente, qualche giorno fa, al protocollo dell’ente, le proprie dimissioni. Una decisione maturata, immediatamente dopo le amministrative del 26 maggio scorso che ha visto trionfare la lista “AttiVamente” guidata dal neo sindaco, Marco Zipparri, con 2.173 voti sulla “Civica per Marsicovetere” capeggiata da Giannangelo Briglia con 1.469 voti.
Entrambi i dimissionari, in un’articolata lettera – letta dal primo cittadino durante l’assise comunale – hanno spiegato i motivi della decisione presa.

«Le motivazioni che mi hanno spinto – ha spiegato nel documento Briglia – a questa decisione sono personali, ritrovabili sicuramente in una visione personale del delicato compito conferitomi dalla cittadinanza e che per una serie di alterne vicende non credo di poter onorare con il giusto spirito ed entusiasmo».
«Negli anni che mi hanno visto impegnato – continua la lettera – in prima persona nell’amministrazione della nostra comunità, ho sempre agito per il bene della nostra cittadinanza, lavorando alacremente per raggiungere Giannangelo Briglia e Isabella Faustini importanti obiettivi condivisi in una visione di insieme, di cui ne sono convinto che il nostro paese, trarrà i frutti per molti anni avvenire».
Nella lettera di dimissione, Briglia ha sottolineato «tuttavia per un insieme di cause sento di non poter portare a termine con la giusta serenità e spirito di dedizione il compito che mi si pone innanzi, quale quello di rendere la dovuta opposizione al suo governo del comune di Marsicovetere».



Ai ringraziamenti ai tanti cittadini che hanno espresso la loro preferenza per la lista civica “Per Marsicovetere”, l’ex vice sindaco ha aggiunto «a loro posso dire che le mie dimissioni sono anche un modo per lasciare spazio a un’opposizione propositiva e costruttiva che sappia tutelare le loro legittime aspettative per il bene del nostro comune».
Sulla stessa lunghezza d’onda, le irrevocabili dimissioni dell’ex assessore Faustini, che sottolinea la «sofferta decisione» di carattere «personale e famigliare.
«Per un insieme di cause indipendenti – riferisce Faustini nella missiva dalla mia volontà non posso onorare con la lealtà, caparbietà e correttezza che hanno contraddistinto il mio operato nel corso delle passate legislature, il compito
assegnatomi dalle recenti votazioni, ovvero una propositiva e costruttiva opposizione, nel bene ed interesse della nostra comunità e dei tanti cittadini che hanno espresso la loro preferenza nella mia persona».
E ancora, «mi preme sottolineare la bontà del lavoro svolto dalle amministrazione che mi hanno vista protagonista sin qui, certa e sicura che non verrà abbandonata quella via di intenti e progetti che abbiamo percorso insieme e di
cui il nostro comune può certamente fregiarsi, avendo recuperato ed incentivato il ruolo centrale comune di Marsicovetere nella Val d’Agri». Ora a subentrare ai dimissionari, per legge, dovrebbero essere i primi candidati non
eletti.

ANGELA PEPE – IL QUOTIDIANO DEL SUD

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp