Società e CulturaPrimo Piano

A Grumento Nova il Progetto “Lucania Natura Madre” alla presenza di oltre 950 alunni


“Avvicinare i più giovani all’educazione ambientale, investendo così sugli adulti del futuro”. Uno degli obiettivi del progetto “Lucania Natura Madre”, promosso dalla Fondazione Ambiente della Regione (Farbas), indirizzato agli studenti degli Istituti Comprensivi del territorio lucano. Coinvolti 790 bambini e 60 insegnanti. La cerimonia di premiazione si è svolta lunedì scorso presso l’hotel Park del centro grumentino. Tre le scuole vincitrici: l’Istituto comprensivo “Berardi – Nitti” di Melfi con il foto racconto “Bussiamo alle porte di Melfi”, il Comprensivo statale di Irsina con il racconto “Per i sentieri sterrati di Verruotoli” e l’Istituto “J. Stella” di Muro Lucano (plesso di Castelgrande) con il cortometraggio “ Piccola guida ambientale di Castelgrande”.

Le vincitrici sono state premiate con un contributo economico di 2 mila e 500 euro da investire in progetti a carattere ambientale. A consegnare i premi il delegato del consiglio di amministrazione di Farbas, Pasquale Scavone, il primo cittadino di Irsina, Gianfranco Tubito e Giovanni Mussuto presidente di Farbas. La commissione di valutazione ha assegnato anche premi speciali consistenti in una targa e un contributo di mille euro. All’istituto comprensivo Giovanni XXIII di Lauria è andato il premio per il cortometraggio più creativo e l’istituto comprensivo “G. Leopardi” di Potenza ha vinto il premio “per gli aspetti ambientali trattati”.

L’istituto comprensivo “Minozzi – Festa” di Matera ha ricevuto il riconoscimento destinato al cortometraggio più innovativo, mentre per il cortometraggio più originale il premio è stato assegnato all’Istituto comprensivo “L. Milani” di Potenza (plesso di Vaglio). L’istituto comprensivo statale di Brienza (plesso di Sasso di Castalda) ha ricevuto un riconoscimento per l’estetica. Altri due premi speciali sono andati all’ Istituto comprensivo “G. Pascoli” di Matera nella sessione fotoracconto (“per la ricchezza di riferimenti”), e all’Istituto comprensivo “M. Granata” di Rionero nella sessione racconti “per gli aspetti relativi alla peculiarità del territorio”.

A. P.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com