Eventi in Basilicata

A Bari la settimana dei Legumi. Presenti anche i Fagioli di Sarconi

Il 2016 è l’Anno Internazionale dei Legumi proclamato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Per celebrare un ingrediente così importante per la nostra alimentazione e conoscere meglio le sue molteplici proprietà nutritive, Eataly Bari propone una settimana tematica tutta da scoprire! Saranno 7 giorni durante i quali potremo approfondire gli aspetti nutrizionali di tanti prodotti diversi, degustare alcune preparazioni della nostra tradizione, riscoprire piatti dimenticati. Per tutta la settimana, il produttore di legumi Antonio Calò e quello del vincotto Antonio Venneri, insieme al cuoco per passione Sergio D’Oria, prepareranno piatti di legumi.

 Martedì 4 ottobre, al Centro congressi Eataly Bari, si terrà la tavola rotonda sul tema “2016: Anno internazionale dei Legumi. Alla scoperta dei cibi sani”. Il dibattito sarà introdotto dai saluti di Michele Montemurro, dell’Ufficio commerciale di Eataly Bari. Seguiranno gli interventi di Francesca Nicolì dell’Università del Salento, Maria Rosaria Corbo, Department of the Science of Agricolture, Food and Environment, University of Foggia, Antonio Calò, Terra Madre Comunità dei Legumi di Zollino, Mario Ortone, Nicla Di Maria del Consorzio di Tutela Fagioli di Sarconi IGP, Elena Venneri, Terra Madre Comunità del Vincotto PrimitivO di Melissano, Luigi De Bellis, direttore del Disteba – UniSalento, Peppe Zullo e Leonardo Managanelli di Slow Food Puglia. Alle 12.30, a conclusione dei lavori, una degustazione di piatti di legumi.

Sabato 8 ottobre il programma propone la degustazione di minestre di legumi con la partecipazione della biologa nutrizionista Graziana Ascoli di Slow Food Puglia.

Fagioli, lenticchie, ceci, fave, piselli, cicerchie e lupini sono tutti i legumi che dovrebbero essere nei piatti di ognuno, più volte alla settimana. Poveri di grassi e ricchi di fibre, sono una buona fonte di proteine vegetali e abbinati ai cereali, come pasta e fagioli, riso e lenticchie, ciceri e tria, raggiungono una composizione di aminoacidi essenziali, paragonabile a quella della carne. A differenza di quest’ultima, però, sono più sostenibili dal punto di vista ambientale perché necessitano di meno risorse naturali per crescere.

Scopo dell’iniziativa Onu è sensibilizzare la gente sui benefici nutrizionali dei legumi, nel contesto di una produzione di cibo sostenibile finalizzata alla sicurezza alimentare e nutrizionale. Quest’anno è un’opportunità unica per incoraggiare connessioni all’interno della catena del cibo al fine di fare un miglior uso delle proteine dei legumi, espandere la produzione globale, utilizzare meglio la rotazione delle colture e affrontare le sfide del commercio dei legumi.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS