Primo PianoSocietà e Cultura

“Tramutola raccontata dalle emozioni”: il nuovo progetto editoriale a cura del dott. Bruno Masino


Questo il tema del progetto editoriale al quale lavora il dott. Bruno Masino che, con un’iniziativa originale, mira a raccogliere le emozioni che evoca il pensare a Tramutola.

L’idea dell’autore è stata quella di coinvolgere i suoi concittadini che abitano il paese valligiano e non solo. Infatti, sono stati invitati ad aderire all’iniziativa anche tramutolesi o loro figli, e persino loro nipoti, che vivono in Italia e all’estero, ma anche non tramutolesi che per le più svariate ragioni vi vivono o frequentano Tramutola in maniera più o meno assidua.

Importante anche la partecipazione degli studenti delle scuole del ciclo primario che, supportati dai loro docenti e stimolati dalla dirigente d’istituto, non hanno fatto mancare i loro contributi al progetto editoriale. Insomma, un’iniziativa coinvolgente che, quando sarà portata a termine, vedrà un ricco e variegato contributo di emozioni.

L’obiettivo dell’ideatore del progetto è quello di realizzare una pubblicazione che mira a raccontare Tramutola, intesa come luogo fisico con i suoi caratteristici e noti simboli quali, ad esempio e solo per citarne alcuni, “u’ Ccərəsino, Ngapəl’acqua”, la Madonna nella Barca, la centrale idroelettrica con tutta l’area circostante ricca di sorgenti idriche, e così via. Ma anche la sua storia, la sua cultura, le sue tradizioni, i suoi personaggi, i ricordi, e tutto ciò che il pensare o ricordare Tramutola riesce ad evocare in noi. Il tutto attraverso un modo nuovo e singolare di esprimersi, rappresentato da quello che l’autore ha definito il “pensiero-emozione”. Consiste non solo nella possibilità di esprimere le proprie emozioni con un pensiero, ma anche con una poesia, un detto o un proverbio tramutolesi, o con ricordi, documenti, forme di espressione grafica. Modalità espressive liberamente scelte da parte di chi ha aderito all’iniziativa e tutte con un comune denominatore: Tramutola per l’appunto. Nelle intenzioni del dott. Masino il progetto editoriale dovrà essere caratterizzato, oltre che dalla raccolta dei “pensieri-emozioni”, anche da una ricca iconografia composta da foto, disegni, quadri, documenti, ecc. che, sempre a tema, andranno ad arricchire il racconto emozionale dei numerosi coautori. Per la documentazione iconografica è stata fondamentale l’adesione, in alcuni casi veramente entusiastica e partecipata, di tramutolesi come il professore ed artista Michele Giocoli, gli architetti Salvatore D’Elia e Antonio Noviello, il geometra Vincenzo Ragone, i quali hanno messo a disposizione i loro ricchi archivi ed ai quali il dott. Masino rivolge i suoi più affettuosi ringraziamenti.

Questi ultimi sono rivolti dall’ideatore del progetto anche a tutti coloro, che non è possibile elencare singolarmente, i quali hanno permesso di realizzare il progetto che è stato realizzato servendosi di tutti i mezzi comunicativi moderni disponibili come la posta elettronica, i social-network e le applicazioni che hanno dato la possibilità di colloquiare in audio e video o inviare messaggi, in alcuni casi perfino commoventi nel mostrare quanta nostalgia hanno del loro paese di origine coloro che vivono all’estero, in particolare in Sud America. In molti casi il coinvolgimento è avvenuto per conoscenza diretta, in altri attraverso una ricerca avvalendosi di siti internet o gruppi social dedicati come, ad esempio, il gruppo “Tramutolesi nel mondo”. In tal modo è stato possibile raccogliere il “pensiero-emozione” di ciascuno di coloro che hanno aderito all’iniziativa. Il dott. Masino dichiara di voler raccontare Tramutola, certamente non in maniera esaustiva, ma con gli occhi e, soprattutto, con il cuore degli altri.

Tutto questo nel massimo rispetto di ogni contributo individuale, più o meno profondo, più o meno appariscente, più o meno ricco di contenuti; cercando di ottenere un dipinto emozionale quanto più possibile vario, così come diverse tra loro e strettamente personali sono le emozioni di ciascuno. Naturalmente, il lavoro prodotto a sua volta dovrà essere in grado di suscitare nei lettori ricordi ed emozioni, al pari di chi vi ha contribuito.

Il dott. Masino annuncia, infine, che ha già in progetto un prossimo lavoro editoriale che ha l’ambizione di raccontare le emozioni ed i ricordi dei tramutolesi emigrati nei Paesi del Sud America o della loro progenie. L’idea di questo nuovo progetto è nata in queste settimane di lavoro in cui ha avuto contatti con molti di loro ed attraverso di essi ha potuto raccogliere emozioni contrastanti tutte intrise, come si diceva, di grande nostalgia per il paese natio o di origine, e che lo hanno molto colpito.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com