Cronache

61enne maltratta convivente e figlio minorenne, allontanato dalla famiglia con un provvedimento

In Basilicata, a Potenza, ritornano le violenze in famiglia e il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, ha eseguito un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare, emanata dal Tribunale di Potenza – Ufficio GIP, a carico di F.L., un 61enne del capoluogo lucano, resosi responsabile di maltrattamenti verso persone conviventi.

L’uomo, nel corso della lunga convivenza, aveva più volte operato una serie di violenze fisiche e psicologiche nei confronti della propria compagna, umiliandola con parole offensive e picchiandola così tanto da provocargli delle lesioni al volto per le quali si è dovuta rivolgere anche al personale sanitario.

Inoltre, il 61enne, era diventato violento anche nei confronti del figlio convivente minorenne, avuto da una precedente relazione, ulteriore fatto che ha convinto la donna a presentare denuncia presso l’ufficio addetto della Questura.

Durante le indagini, condotte dal personale dell’U.P.G.S.P., sono stati raccolti elementi sufficienti per ottenere un immediato allontanamento dal domicilio familiare a protezione delle fasce più deboli, provvedimento eseguito nella giornata di ieri pomeriggio, venerdì 5 gennaio, dal personale dell’Ufficio Volanti.

L’attività attuata dalla Questura di Potenza, per questi tipi di reati, costituisce un’opera di sensibilizzazione sempre più crescente nei confronti delle violenze di genere per le quali si registra un rapporto fiduciario con le vittime, in maniera particolare nei confronti del personale preposto e qualificato dell’ufficio denunce che privilegia in questi casi il dialogo e l’empatia, caratteristiche necessarie per l’accertamento dei fatti.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS