Cronache

120mila prodotti non sicuri cinesi sequestrati in Val d’Agri dalle Fiamme Gialle

In Basilicata, con l’avvicinarsi delle prossime festività natalizie, i finanzieri della Tenenza di Viggiano, in provincia di Potenza, hanno intensificato i controlli nel settore della sicurezza prodotti, abusivismo commerciale e contraffazione, a tutela dei cittadini che in questo periodo, incominciano la corsa presso le attività commerciali della Val d’Agri per l’acquisto dei regali natalizi.

In tale ottica, al fine di garantire un corretto e sicuro acquisto di prodotti, le Fiamme Gialle, a ridosso del ponte dell’Immacolata, hanno proceduto a sequestrare circa 120mila prodotti non sicuri, pericolosi, privi delle prescrizioni ed avvertenze di legge, tipo bigiotteria variegata quale piercing, orecchini, fermagli, unghie finte, etc., poste in vendita da un’attività commerciale di nazionalità cinese, non conforme alle norme e tutela della sicurezza prodotti.

I finanzieri hanno anche effettuato numerosi controlli in prossimità delle zone centrali del commercio valdagrino al fine di prevenire e reprimere il commercio ambulante abusivo il cui riscontro ha permesso di rilevare violazioni delle norme del commercio in forma ambulante sulle aree pubbliche con il conseguente sequestro di circa 500 prodotti e l’irrogazione di pesanti sanzioni.

È il terzo maxi sequestro operato in questi ultimi giorni in Basilicata dai militari della Guardia di Finanza.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS