Primo PianoSport

Da Reggio Emilia a Pergola 24 ore di calcio in ricordo di Simone







Il calcio è un momento di aggregazione, uno sport sano ed educativo con cui si cresce insieme da bambini e si continua a praticare anche da adulti, molte volte ricordando i bei momenti trascorsi insieme da piccoli. Proprio con questo spirito di gioco e di ricordo che a Pergola si è tenuto un Memorial fatto di ventiquattro ore di calcio, di unione e passione per questo sport, in ricordo di Simone Azzato, la cui vita si è spenta troppo presto.
La manifestazione, iniziata sabato alle ore 20:00, si è svolta nel campetto di Pergola, dove Simone giocava insieme agli altri ragazzi nel suo paese d’origine ed e è giunta al nono anno. I promotori dell’evento Federico e Rocco hanno preso spunto quattro anni fa da un invito a Reggio Emilia organizzato da Dario, il fratello di Simone, per una ventiquattrore di calcio e così hanno deciso di riproporlo a Pergola allo stesso modo, anche se il Memorial già esisteva, ma si giocava sulle betonelle. Anno dopo anno questi ragazzi insieme ai loro collaboratori, hanno lottato per avere un campo vero è prorio e in seguito ad una raccolta firme, nel 2011 è stato inaugurato il nuovo campo realizzato dal Comune, intitolato a Simone.

Una tribuna piena che ha visto sfidarsi ben quindici squadre provenienti da tutta la Val d’Agri , con una squadra d’eccezione capitanata dal fratello di Simone proveniente dal paese dove il ragazzo abitava con la sua famiglia in provincia di Reggio Emilia. Ventiquattro ore di calcio a 5, che ha visto l’alternarsi del giorno e della notte, fino ad arrivare alla sfida finale, presentata da Biagio Bianculli, tra Planet Casa di Villa d’Agri e Bar la Frontiera di Moliterno che si è aggiudicato per la terza volta consecutiva il torneo. Presenti all’evento il Sindaco di Marsico Nuovo Gelsomina Sassano che ha consegnato la targa alla famiglia Azzato e il vicesindaco Giovina Giuseppina Castaldo che ha premiato i due arbitri Sandro Falasca e Fabio Votta per la loro presenza. Il Memorial si è concluso con l’accensione delle lanterne lanciate verso il cielo.

AIUTACI A CRESCERE. Più la community cresce maggiori saranno i benefici di tutti! Metti like e condividi se ti va!


Sei pronto? cominciamo! Apetta solo un attimo, volevamo chiederti un favore! Adesso, se vuoi ripagarci del tempo che abbiamo dedicato a scivere questo post, ti chiediamo il favore di condividerlo o mettere il Mi Piace alla nostra Pagina Facebook, utilizzando i pulsanti qui sotto


Ai nostri articoli manca solo il tuo commento!

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close