Politica

Per i danni causati in Basilicata dai nubifragi dello scorso luglio arriva una buona notizia



VOTA IL NOSTRO SONDAGGIO. Facci sapere la tua opinione!

 

Cosa dovrebbero fare i Sindaci di Viggiano e Grumento Nova dopo gli esiti della VIS?

 

Cosa dovrebbero fare i sindaci di Viggiano e Grumento Nova dopo gli esiti della VIS? - (MAX 2 risposte)

Vedi il risultato

Loading ... Loading ...


Per i nubifragi avvenuti in Basilicata lo scorso mese di luglio, arriva una buona notizia dal Dipartimento Politiche Agricole e Forestali, che ha immediatamente avviato le procedure per le segnalazioni dei danni alle strutture ed alle produzioni agricole e reso disponibile da subito, sul portale regionale, sezione Dipartimento Politiche Agricole e Forestali, un modello di segnalazione per tutti i danni da calamità, ai sensi del D.Lgs. 102/2004.”
Questo è quanto si porta a conoscenza in una nota stampa inviata a nome dell’assessore regionale alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia che aggiunge “si sollecita, quindi, l’invio delle segnalazioni che sono propedeutiche alla valutazione e verifica, da parte degli uffici, della presenza delle condizioni sufficienti per dichiarare lo stato di calamità e si ricorda, inoltre, che è disponibile, sempre sul portale regionale, anche il modello di segnalazione per i danni da siccità, che rimane al momento, invece, aperto.”
Si inforna, inoltre, a tutti gli interessati, che per i nubifragi dello scorso 14 luglio, la compilazione, da parte delle imprese agricole danneggiate, deve pervenire, entro il prossimo 21 agosto, all’Ufficio Sostegno alle Imprese Agricole delle sedi di Potenza e Matera, a cui fanno riferimento il dott. Antonio Soldo, mail:antonio.soldo@regione.basilicata.it e il dott. Giuseppe Matarazzo, tel. 0835/284204.
Redazione

Sei stanco di controllare spesso il sito? Rilassati da oggi in poi ti aggiorniamo noi, è gratis!

 
Inserisci la tua email e ti invieremo tutte le nostre notizie!
 

Seguici anche tu, i tuoi amici e 20000 fans hanno inserito la loro email per non perdersi le news ed essere i primi a leggerle!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close