LE NOSTRE NOTIZIE GRATIS SUL TUO WHATSAPP

Lavoro e Salute

Confesercenti, 391 imprese under 24 in provincia di Potenza

Cresce la cultura di imprese tra i giovanissimi alla Camera di Commercio di Potenza: al 2016, sono 391 i titolari di imprese under 24 anni, di cui 120 donne pari al 30,7%”. A riferirlo è Confesercenti Potenza in una nota in cui rielabora, su scala provinciale, un rapporto della Camera di Commercio di Milano dedicato alle piccole imprese (ditte individuali) italiane che hanno un titolare con meno di 24 anni.

“Complessivamente nel Paese sono 53 mila e oltre 5 mila le nuove nate nel 2016 (30 in provincia di Potenza) contro 1860 cessate (5 in provincia di Potenza). Gli addetti in questo tipo di imprese, sempre al 2016, nell’intera provincia raggiungono le 277 unità. Per noi – dichiara Giorgio Lamorgese, presidente Confesercenti Potenza – è importante intercettare la domanda di imprenditorialità di giovanissimi che scommettono il proprio futuro in attività di commercio, servizi, libere professioni con l’obiettivo di fare da ponte tra due mondi che spesso fanno ancora fatica ad incontrarsi quali, appunto, quello della formazione da una parte e, dall’altra, quello dell’impresa. Ulteriore priorità è quella di far comprendere meglio ai giovani imprenditori l’importanza dell’aggregazione d’impresa e dell’associazionismo.

Da ultimo, ma non certo per importanza, intendiamo costruire – prosegue la nota – servizi sempre più a misura dei nuovi bisogni delle imprese, anche attraverso pillole formative create da Confesercenti e la messa a disposizione dei molti materiali già esistenti in tema di fare impresa per sostenere e dare risposta alle legittime aspirazioni di tutti quei giovani che intendono costruire il proprio futuro professionale scegliendo di essere imprenditore.

Il pacchetto Creopportunità – evidenzia Lamorgese – che registra nella seconda valutazione intermedia circa 500 istanze candidate, di cui circa 200 quelle rientranti nella dotazione disponibile, si conferma uno strumento di successo a cui specie i giovani e i professionisti lucani continuano a guardare con particolare positività ed è dunque un’opportunità da non sprecare. Confesercenti è stata impegnata in attività di informazione e comunicazione sulle tre misure ‘Start And Go’, ‘Go And Grow’, ‘Liberi Professionisti Start And Grow’ che compongono il pacchetto Creopportunità e intende continuare il suo impegno in questa direzione. 

A livello generale – conclude il presidente di Confesercenti Potenza – c’è bisogno di misure ed azioni innanzitutto per facilitare l’accesso al credito, ma anche per la valorizzazione delle start-up con una tassazione più bassa per il primo triennio, per interventi di modifica ai fondi per gli incentivi, per ridurre la pressione fiscale, dal cuneo fiscale al costo del lavoro, per una migliore capacità di approfittare delle opportunità finanziarie offerte dall’Europa, per avvicinare scuola e impresa, imparare ad usare i nuovi mezzi di comunicazione, facilitare il passaggio generazionale, impedendo che il passaggio di mano dell’impresa preluda alla sua chiusura, sbloccare i pagamenti statali alle imprese e rilanciare i consumi”.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie di Gazzetta della Val d'Agri!

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close